TXT e-solutions: più efficienza e sicurezza grazie al consolidamento dei code repository e all’uniformazione delle piattaforme di sviluppo
  • TXT e-solutions è una software house internazionale con head office a Milano e sedi in varie città italiane ed estere. Con circa 900 addetti, la società sviluppa prodotti e soluzioni strategiche soprattutto per tre mercati: Aerospace & Aviation, Automotive & Transport e Fintech. L’azienda è quotata alla Borsa di Milano, segmento Star
  • IT
  • Italia
  • Con trent’anni di storia alle spalle, ma anche a seguito di importanti acquisizioni, TXT e-solutions si è ritrovata un ambiente molto eterogeneo di piattaforme per la gestione del ciclo di vita dei software. Per continuare a offrire ai suoi clienti soluzioni innovative e sicure, l’azienda ha intrapreso un progetto di digital transformation. Fra i suoi cardini l’adozione di Microsoft Azure DevOps Server per il consolidamento dei code repository.
  • L’implementazione di Microsoft Azure DevOps Server, realizzata con la collaborazione di 4ward, ha già permesso a TXT e-solutions di ridurre con una ratio 5:1 il panorama di code repository utilizzati dai suoi team di sviluppo. Ottimi i feedback interni  raccolti dai team di sviluppo e ottimi feedback esterni provenienti dai Clienti rispetto all’aumento della flessibilità e della rapidità d’esecuzione dovuta all’adozione dello strumento.

TXT e-solutions: più efficienza e sicurezza grazie al consolidamento dei code repository e all’uniformazione delle piattaforme di sviluppo

Un business ben definito, quello dello sviluppo di prodotti software e altre soluzioni IT, ma con un mercato di riferimento molto diversificato e un elevato numero di dipendenti, distribuiti in diverse sedi italiane ed estere, e in continua crescita sia in modo organico che attraverso acquisizioni.

In questa situazione di continua crescita, TXT e-solutions ha deciso di dare il via ad un progetto di digital transformation con lo scopo di migliorare i processi di sviluppo e di continuo aggiornamento delle soluzioni e dei software creati per i mercati di riferimento.

«TXT e-solutions – racconta il suo Group IT Manager Guido Angelo Ingenito – è un gruppo multinazionale costituito da diverse anime, corrispondenti ai tre macrosettori di riferimento (Aerospace & Aviation, Automotive & Transport, e Fintech). Per servire questi mercati – continua Ingenito – il gruppo ha, nel corso del tempo, creato sedi distribuite sul territorio nazionale ed estero, soprattutto con l’obiettivo di essere il più vicino possibile ai clienti più importanti».

Inoltre, alle sedi create ex novo dalla stessa TXT e-solutions, negli anni si sono aggiunte quelle di software house acquisite. «Fra mercati serviti e sedi, siamo una realtà iper articolata e distribuita», spiega il Group IT Manager.

 

Un cambio di approccio: dai “giardinetti” all’Internet of Doing Things

«Fra gli esempi di nostri più recenti software innovativi di successo – racconta Ingenito – ce il Flight Profile Optimizer (FPO) che raccoglie dati da sensori attivi durante i voli (sia all’interno che all’esterno della cabina) e li integra con i big data di voli precedenti e li analizza in tempo reale per fornire ai piloti suggerimenti ad esempio per risparmiare carburante. Un prodotto così può permettere alle compagnie aeree di ottenere saving per singolo volo, che si trasformano in enormi risparmi per le migliaia di voli».

 

La sfida: ridurre il numero di piattaforme e centralizzare i code repository

Questo e centinaia di altri software marchiati TXT sono stati sviluppati in anni di lavoro all’interno di team di sviluppo, che hanno adottato svariate piattaforme di application lifecycle management. «Facendo capo a business unit diverse, linee di prodotti e sedi differenti, è risultato inevitabile che ogni team scegliesse le soluzioni che trovava più congeniali, con il risultato di crearsi ognuno un proprio ‘giardinetto’» spiega Ingenito. A partire da questo contesto molto eterogeneo, è nata quindi l’esigenza dell’azienda di ridurre progressivamente il numero di piattaforme e di centralizzare il più possibile i code repository, in sintonia con la visione del top management della sua azienda, che mira all’adozione di un approccio ribattezzato Internet of Doing Things. Infatti «se due sviluppatori che lavorano fianco a fianco, pur essendo impegnati su progetti diversi, utilizzano la stessa piattaforma, possono scambiarsi consigli a vicenda e velocizzare la risoluzione di eventuali problemi. Inoltre, l’eterogeneità e la dispersione dei code repository, aumentano il rischio che non si riesca ad attuare contromisure volte ad impedire possibili e momentanee esposizioni di dati confidenziali sui public cloud, soprattutto se si hanno centinaia di consulenti che lavorano da remoto».

 

La soluzione e i benefici

Dopo aver identificato in Microsoft Azure DevOps Server la soluzione migliore per supportare il proprio percorso di code repository consolidation e di creazione delle basi per un nuovo modo di sviluppare e implementare processi di continuous build/continuous delivery, che vedono le risorse IT “lavorare a braccetto con il business” in una logica DevOps, TXT e-solutions ha scelto di collaborare con 4ward principalmente per «per la forte competenza dimostrata sulla tecnologia e per la forte attenzione posta ai vantaggi in termini di supporto al business» sottolinea Ingenito. Ciò ha portato ad una riduzione dei code repository secondo una ratio di 5 a 1 e ad un aumento sostanziale di efficienza e sicurezza. «ho già ricevuto numerosi feedback positivi da parte dei team di sviluppo» sottolinea Ingenito «Mi auguro che la partnership che si è stabilità con 4ward – conclude Ingenito – sia un percorso di lunghissimo periodo».

Vuoi essere il nostro prossimo caso di successo?

Contattaci